Login    Password       
               

Categoria: Spazi urbani e paesaggistici

Titolo: VALLEBONA, RIQUALIFICAZIONE DELLE PIAZZE E DELLE VIE D’ACCESSO AL CENTRO STORICO (IM)

2006 - 2007

Capogruppo: Arch. Panetta Aldo


descrizione immagini persone localita

L’obiettivo prioritario del progetto è il recupero dell’immagine simbolica ed identificativa dello spazio pubblico per eccellenza del piccolo centro di Vallebona, rappresentato proprio dal sistema civile e religioso de “la ciassa” (Piazza Marconi e Piazza XX Settembre) e dei principali percorsi d’accesso (Via Conciliazione e Via delle Antiche Mura), sistema riconoscibile anche nel disegno di Matteo Vinzoni del 1759.
L’attenzione al contesto, alla storia e alle antiche tradizioni, ai materiali impiegati e alle tecniche costruttive, ma anche alle innovazioni tecnologiche e culturali, sono i temi del progetto. Un’operazione ricca di simboli e significati: la piazza è diventata il centro del sistema, il fuoco è il “luogo del comunicare”, in cui convivono e trovano identità le presenze fisiche (chiesa di San Lorenzo, torre campanaria, Oratorio, loggia con le “decime”, Palazzo Comunale, edifici privati) e naturali (acqua, terra, aria) in grado di “ri-qualificare” lo spazio urbano.
Cerniera tra ambiente storico e natura, il “sistema piazza” rileva i legami profondi tra borgo antico e valle ed è luogo di scambio sociale ed integrazione con la natura. Memoria e contemporaneità convivono nei pochi segni essenziali e nei materiali utilizzati che ridisegnano la piazza tra arte e architettura.
Gli elementi naturali, fuoco, acqua, terra e aria interagiscono ed assumono un valore simbolico. Attraverso astrazioni e metafore il progetto intende restituire alla piazza un disegno originale ma tradizionale, che la possa caratterizzare come centro urbano per antonomasia dell’antico borgo.
Partendo da questa idea portante sono stati inseriti i “segni” che riempiono lo spazio urbano di significati e racconti sulla vita e la storia del borgo antico:
– la seduta semicircolare in blocchi monolitici di pietra nel luogo del falò natalizio “da u fögu du bambin”;
– la grande lavagna in ardesia dazebao per scrivere e comunicare nel luogo delle affissioni dietro la chiesa;
– la fontana, ricavata in un taglio verticale nel muro in pietra, segnata da un inserto in acciaio cor-ten, munita di sistema di illuminazione nascosto e vasca di raccolta in acciottolato con griglia in acciaio cor-ten;
– la piazzetta belvedere, balconata panoramica “in se e crote” che si alleggerisce al centro con una schienale in lamiera di acciaio corten e incornicia il paesaggio con due leggeri elementi verticali, anch’essi in cor-ten, coronati da girandole in rame stilizzate a forma di foglie d’ulivo;
l’ulivo secolare, memoria storica dell’uliveto che fino agli inizi dell’ottocento sorgeva in questa zona;
– le sedute e le sculture di pietra (lineari, circolari, a gradoni) che costituiscono un elemento ricorrente del progetto in quanto caratterizzano e definiscono gli spazi ed i percorsi collettivi;
– gli inserti nella pavimentazione in acciaio cor-ten con led segnapasso e incisioni didascaliche in dialetto vallebonenco;
– la definizione del sagrato della chiesa parrocchiale: pavimentazione circolare con lastre di pietra arenaria di grande formato e acciottolato;
– il restauro e la valorizzazione delle antiche decime all’interno delle logge antistanti la chiesa di San Lorenzo;
– il restauro della pavimentazione in acciottolato del sagrato dell’oratorio in piazza XX settembre;
– le luci ad incasso e i sassi luminosi segnapasso, illuminazione volutamente scenografica che permette di leggere i nuovi percorsi e le sedute, mentre un sistema di proiettori e lanterne illuminano l’insieme e i monumenti.

descrizione immagini persone localita


Foto 1


Foto 2


Foto 3


Foto 4


Foto 5
 


Foto 6


Foto 7
descrizione immagini persone localita



Progettisti
Progettista architettonico:  Arch. Aldo Panetta (IM) 
Progettista architettonico:  Arch. Alessandro Liotta (IM) 
Progettista architettonico:  Arch. Erika Romagna (IM) 
Progettista architettonico:  Arch. Simona Alborno (IM) 
Progettista architettonico:  Arch. Pietro Labriola (IM) 

Imprese esecutrici
Opere edili:   Orengo Costruzioni Generali (IM) 

descrizione immagini persone localita



EDIZIONI PRECEDENTI

2008


> Progetti
> Progettisti
2010


> Progetti
> Progettisti
 


© 2018 Premio PAI
Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni