Login    Password       
               

Categoria: Architettura d'interni e design

Titolo: NELLA TORRE (SV)

2007

Capogruppo: Arch. Taramasco Elisabetta


descrizione immagini persone localita

L’appartamento si colloca nell’innovativo edificio realizzato nell’area portuale di Savona su progetto dell’architetto Boffil.
L’oggetto architettonico predefinito su cui ci si è trovati ad agire è uno spazio capace di dialogare con l’esterno lasciandosi conquistare e vincere dal paesaggio con un’energia che rimane anche di notte.
In base alle esigenze della committenza (spazi aperti per la zona giorno, una zona notte sintetizzata in unico ambiente ed una zona studio convertibile in camera ospiti) e in relazione ai vincoli tecnici dati dal progetto della torre, la strategia progettuale è stata indirizzata verso tre punti essenziali: utilizzare l’intero nastro vetrato fronte mare per delimitare la zona living; creare due zone private completamente indipendenti; utilizzare linee direttrici in pianta, semplificando gli spazi che ne derivano.
La zona living è stata trattata come un ambiente dove l’esterno si compenetra con l’interno creando una spinta unidirezionale bloccata da una spessa barriera in muratura, svuotata da nicchie orizzontali dall’andamento degradante. All’interno di questo open space è stato creato un blocco bar/cucina, come un ideale passe-partout in muratura e vetro bianco, che incornicia sul fronte soggiorno un prezioso quadro e sul fronte pranzo uno specchio sabbiato con incisa una poesia dedicata.
Si ottiene così uno spazio dove la percezione dell’ampiezza è accentuata ma con una definizione dei diversi ambienti, evitando che le loro funzioni interferiscano le une con le altre, nonostante siano collegate spazialmente e visivamente.
La zona patronale è anch’essa caratterizzata da un ambiente molto arioso, ma questa progettazione, con l’intenzione di accentuare il distacco con l’essenza aerea del living, ha scelto di inserire in questo spazio elementi monolitici fuori scala utilizzando le pareti come quinte (grazie all’uso del colore nero) sulle quali emergono gli elementi d’arredo a contrasto. Stessa metodologia concettuale è stata seguita per la seconda zona privata, quella dedicata allo studio.
Per quanto riguarda le finiture, sono state rispettate le scelte del progetto originario del marmo nei bagni e del parquet per tutto l’appartamento, parquet che con le sue tonalità uniformi si presta a dare continuità fra le differenti “isole” funzionali del nuovo progetto, esaltando la scelta di una contrapposizione materica e cromatica per pareti ed arredi sui quali prevalgono il vetro e la resina in un contrappunto di bianco e nero. In particolare nella zona giorno le pareti tinteggiate, le colonne trasformate matericamente grazie all’uso di un mosaico vetroso a spacco, e la cucina interamente in vetro, creano uno sfondo bianco sul quale emerge la collezione di opere d’arte della committenza.
Nella camera da letto lo sfondo nero dell’ampio armadio si lega alla parete trattata con resina nera addittivata con pagliuzze luminose dalla quale emerge una vasca da bagno realizzata su misura. La vasca è l’elemento che maggiormente gioca con i contrasti materici infatti presenta una superficie di rivestimento orizzontale in alluminio e resina, mentre il rivestimento interno è realizzato con un mosaico a tasselli di vetro bianco, dietro i quali sono stati posizionati dei led dai toni cangianti che ne esaltano la luminosità. Per mantenere la pulizia delle linee di questo “monolite” le rubinetterie sono state incassate in apposite botole nascoste nei bordi della vasca, mentre l’acqua fuoriesce come una ama tra il pannello in alluminio e il mosaico vetroso.
Anche lo studio presenta una quinta di resina nera addittivata in modo da far risaltare la libreria con finiture in alluminio, la bianca poltrona in pelle e la scrivania laccata.
La scelta degli arredi si è basata su un linguaggio leggero e minimale (piani e ante in vetro per la cucina e gli armadi, acciaio e alluminio per gli elementi tecnici, pelli bianche per divani e poltrone), stilisticamente uniforme ma mai casuale, con un tocco di eccentricità nella scelta di riutilizzare i ricordi di viaggio come il letto a baldacchino e il tavolo da pranzo in stile etnico. Del resto nel living la grande parete/libreria sostituisce la necessità di mobilio, grazie alla presenza di cassettoni in legno laccato opaco che accentuano il gioco dei pieni e di vuoti.
L’alta tecnologia impiantistica che caratterizza l’edificio che ospita questo alloggio ha da un lato permesso di arricchire la gestione della climatizzazione e dell’illuminazione, dall’altro lato ha richiesto un particolare impegno nel mascheramento degli stessi.
L’impianto di climatizzazione risulta infatti sempre mitigato in linea con i volumi creati, ad eccezione di un corpo scaldante aggiuntivo sistemato nella camera da letto, dove si è scelto di evidenziarlo utilizzando un grande specchio dalla cornicie scaldante.
Per quanto riguarda l’illuminazione la scelta progettuale si è indirizzata su un limitato utilizzo di lampade d’arredo (sempre dal design essenziale), puntando sulla trasformazione in elemento luminoso (grazie a led incassati) dei due principali elementi d’arredo dell’appartamento: la parete/libreria e la vasca monolitica. Nel primo caso l’effetto notturno è quello di riprendere il concetto di barriera esterno/ interno, lasciando entrare il buio dal nastro vetrato fronte mare, fino alla barriera luminosa retrostante; nel secondo caso l’ampia camera da letto può usufruire di una luce soffusa, con effetti luminosi cangianti a seconda della quantità di acqua presente nella vasca.

descrizione immagini persone localita


Foto 1


Foto 2


Foto 3


Foto 4


Foto 5
 
descrizione immagini persone localita



Progettisti
Progettista architettonico:  Arch. Elisabetta Taramasco (SV) 

Imprese esecutrici
Opere edili:   Impresa individuale Adriatik Duro (SV) 
Opere edili:   Cartongessi Birg (SV) 
Opere edili:   Falegnameria Cretella (SV) 

descrizione immagini persone localita



EDIZIONI PRECEDENTI

2008


> Progetti
> Progettisti
2010


> Progetti
> Progettisti
 


© 2018 Premio PAI
Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni